Università degli Studi dell'Insubria Insubria Space
 

InsubriaSPACE - Thesis PhD Repository >
Insubria Thesis Repository >
01 - Tesi di dottorato >

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10277/672

Autori: Petito, Augusto
Tutor interno: BONVECCHIO, CLAUDIO
Tutor non afferente all'Università: CHIODI, GIULIO MARIA
Co-tutore: ANTIMO, CESARO
Titolo: Lo specchio de' governanti di Antonio Masucci, O.F.M.Conv. Per un'ermeneutica simbolica di un trattato politico del Seicento. The mirror of rulers from Antonio Masucci,O.F.M.Conv. A symbolic approach to hermeneutics of a political treatise of the Seventeenth century.
Abstract: Oggetto della mia indagine è un trattato di morale politica del Seicento intitolato Specchio de’ governanti il cui autore è un frate francescano, vissuto a Napoli, Antonio Masucci. Il presupposto è stato svolgere, attraverso un approccio di ermeneutica simbolica, un parallelismo tra due periodi di crisi, quella “barocca” del XVII secolo e quella della società contemporanea. Dopo una necessaria premessa sulla metodologia di ricerca, la simbolica e i concetti di simbolo, ho ritenuto opportuno ricostruire il percorso del contributo della cristianità alla formazione della coscienza, individuale e collettiva, europea e, per quanto riguarda il piano politico, nel cammino di evoluzione del moderno concetto di sovranità politica dal Medioevo sino alla modernità. Ricostruito tale percorso storico-teorico e, approfondito lo scenario socio-culturale italiano del Seicento, con riferimento anche alle riflessioni sulla “ragion di Stato” e sulla sovranità dei principati italiani, ho ottenuto gli strumenti adatti per affrontare l’analisi del testo di riferimento. L’opera era finalizzata ad ammonire i governanti dell’epoca sui loro errrori al fine di istruirli ad un miglioramento. Il testo è di stile barocco, quindi denso di ripetizioni e cenni dotti tratti da diverse fonti a cominiciare dalla Sacra Scrittura, ritenuta primaria fonte del diritto. Il concetto cardine dell’opera è la giustizia, espressione della volontà divina ma anche della natura razionale quindi valevole per tutti gli uomini. Il testo contiene, inoltre, diversi concetti simbolici, tra cui il centrale è quello dello specchio: espressione dell’Intelligenza creatrice della divinità, quindi strumento di edificazione del governante che, a sua volta, è definito come “specchio del suo popolo”, assumendo valore simbolico. Object of my study is a treatise on political morality of the seventeenth century titled Mirror of the rulers whose author is a franciscan friar, who lived in Naples, Antonio Masucci. The assumption has been to carry out, through a symbolic approach to hermeneutics, a parallelism between two periods of crisis, the “baroque” of the seventeenth century and that of contemporary society. After a necessary premise in research methodology, the symbolic and the concepts of symbol, I decided to trace the path of the contribution of christianity to the formation of european conscience, individual and collective, and, as regards the political level, in the process of evolution of the modern concept of political sovereignty from the Middle Ages until the modern times. Reconstructed this historical-theoretical way and, after having described socio-cultural context of Italian seventeenth century, with reference to the reflections on “reason of State” and the sovereignty of the Italian principalities, I got the tools to deal with the analysis of the text reference. The work was intended to warn the rulers of their mistakes in order to instruct them to an improvement. The text is baroque style, so full of repetitions and references taken from different sources, to start by Sacred Scripture, which is considered the primary source of law. The key concept is the justice, expression of the divine will and of a rational nature then valid for all men. The text also contains several symbolic concepts, including the central one is the mirror: Intelligence creative expression of divinity, and tool of improvement of the ruler who is defined as a “mirror of its people”, assuming symbolic value.
Parole chiave: missing
MIUR : SPS/01 FILOSOFIA POLITICA
Data: 2013
Lingua: ita
Corso di dottorato: Filosofia delle Scienze Sociali e della Comunicazione Simbolica
Ciclo di dottorato: 24
Università di conseguimento titolo: Università degli Studi dell'Insubria
Citazione: Petito, A.Lo specchio de' governanti di Antonio Masucci, O.F.M.Conv. Per un'ermeneutica simbolica di un trattato politico del Seicento. The mirror of rulers from Antonio Masucci,O.F.M.Conv. A symbolic approach to hermeneutics of a political treatise of the Seventeenth century. (Doctoral Thesis, Università degli Studi dell'Insubria, 2013).

Full text:

File Descrizione DimensioniFormatoConsultabilità
Phd_Thesis_Petitoaugusto_completa.pdftesto completo tesi1,48 MBAdobe PDFVisualizza/apri


Tutti i documenti archiviati in InsubriaSPACE sono protetti da copyright. Tutti i diritti riservati.


Segnala questo record su
Del.icio.us

Citeulike

Connotea

Facebook

Stumble it!

reddit


 

  ICT Support, development & maintenance are provided by the AePIC team @ CILEA. Powered on DSpace Software.  Feedback